Oltre preloader

La convenienza della sostenibilità: la felicità è fare, non avere o essere

image description

La convenienza della sostenibilità: la felicità è fare, non avere o essere

«Non è dalla benevolenza del macellaio, del birraio o del fornaio che noi ci aspettiamo la nostra cena, ma dal loro rispetto nei confronti del loro stesso interesse. Noi ci rivolgiamo non alla loro umanità, ma al loro amor proprio e non parliamo loro delle nostre necessità, ma della loro convenienza» (Adam Smith). Adottare comportamenti responsabili e sostenibili implica dunque anche percepirne i vantaggi in termini economici. Da quando queste nozioni sono entrate nel lessico della business community, un gran numero di studi ha cercato di rispondere alla domanda: quale effetto hanno responsabilità e sostenibilità sui risultati economico finanziari delle imprese, sono un costo o ne migliorano la redditività? Come è possibile che un ente no-profit diventi strumento di sviluppo del business di un’azienda?
Scoprilo diventando Società Benefit, che non significa solo attenzione al bene comune (etica, sostenibilità ambientale e beneficienza), ma anche e soprattutto possibilità di sviluppo della tua azienda. Come alcune aziende si sono trasformate in Società Benefit ed hanno incrementato la produzione, aziende che hanno compreso come fare business avendo riguardo sia all’ambito profit e al no-profit.
È il sentimento del consumatore che porta oggi a dirci come ci si debba porre sul mercato per migliorare le proprie performances di vendita e al contempo come essere utili al mondo no-profit. È il tema del welfare, nel suo aspetto verso l’esterno, quello delle Società Benefit, la struttura societaria del futuro!

Speaker
– Angelo Colombini | Segretario Confederale CISL
– Alessandro Invernizzi | Presidente Onorario Lurisia Srl
– Giuseppe Ossoli | Presidente Pro.Ge.A. Srl